Gli anicini, i tipici biscotti della pasticceria sarda vanno oltre la tradizione e si presentano  in due nuove versioni. Scopriamo insieme queste due varianti.

Gli anicini aromatizzati alla cannella

Gli anicini al gusto di cannella sono ottimi da gustare morbidi

Nel precedente post sugli anicini avevo accennato ad altri possibili aromi da associare a questo tipo di biscotto e tra questi avevo ipotizzato l’utilizzo della cannella e dello zafferano. In questi giorni ho provato entrambe le versioni e ora le ripropongo a voi (al più presto aggiornerò le foto della versione con lo zafferano). Le dosi e la tipologia degli ingredienti sono pressoché uguali alla ricetta originale.

Di seguito vi riporto gli ingredienti per le due nuove versioni mentre la preparazione è uguale per entrambe. Per ciascuna ricetta otterrete un impasto di circa 500 grammi adatto a riempire uno stampo rettangolare di dimensioni pari a 30×15.

Ingredienti per gli anicini allo zafferano.

Dosi per 500 grammi circa di impasto:

  • 104 grammi di uova intere (circa due uova di grandezza media);
  • 25 ml di latte;
  • 190 grammi di farina 00;
  • 35 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • 15 grammi di semi d’anice;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di farina di mandorle;
  • 1 bustina di zafferano.

Per la versione alla cannella le dosi degli ingredienti base sono sempre le stesse però ho eliminato l’anice e le mandorle sono state tritate grossolanamente anziché ridotte in polvere, in quanto volevo creare un contrasto tra la morbidezza del biscotto e la croccantezza dei pezzi di mandorla.

Ingredienti per gli anicini alla cannella.

Dosi per 500 grammi circa di impasto:

  • 104 grammi di uova intere ( circa due uova di media categoria);
  • 120 grammi di zucchero semolato;
  • 25 ml di latte;
  • 190 grammi di farina 00;
  • 35 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • una generosa spolverata di cannella;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di mandorle tritate grossolanamente.

La preparazione uguale per entrambe le versioni.

Preparazione degli anicini nelle due versioni.

Mettete le uova intere in una terrina e con una frusta lavoratele con lo zucchero semolato. Aggiungete l’olio a filo, il latte e la scorza del limone. Setacciate la farina insieme al lievito e aggiungete anche la cannella (o lo zafferano).
Unite ora poco per volta la farina al composto di uova e zucchero e lavorate fino ad avere un impasto omogeneo. Aggiungete infine le mandorle tostate e tritate grossolanamente. Versate il composto nello stampo precedentemente imburrato e infarinato. Mettete in forno già caldo a 180°C per circa 20/30 minuti fino a leggera doratura.
Quando gli anicini saranno cotti lasciateli intiepidire qualche minuto prima di estrarli dalla teglia e tagliateli a fette di circa 2 cm di spessore.

A piacere procedete alla tostatura oppure gustateli morbidi.

Anicini, dolci tipici sardi

Gli anici in versione gusto cannella con aggiunta di mandorle