I pangoccioli

I pangoccioli soffici e fragranti perfetti per la colazione e la merenda.
Finalmente, dopo tanto tempo, eccomi di nuovo qui a scrivere sul mio caro blog. Ripartiamo proprio dai pangoccioli, i panini dolci con le gocce di cioccolato tanto amati da grandi e piccini.

Ormai il mio nuovo ruolo di mamma mi porta a cercare (per il momento mettere in pratica è un’impresa titanica!) ricette che siano adatte per la colazione e la merenda del pupo.
Come ben sanno tutti i genitori, il mestiere della mamma è faticoso e non prevede ferie, anzi si fanno pure gli straordinari la notte (in 17 mesi ho dormito ben sette notti per sei ore consecutive! Sono degli eventi così eccezionali che meritano di essere ricordati!). Riuscire a conciliare gli impegni della giornata con la super sorveglianza di un piccolo trottolo che scorrazza per casa non è facile. Ma in un modo o nell’altro, prima o poi, riuscirò a riprendermi cura anche dell’amico blog.

Oggi vi racconto la mia esperienza con i pangoccioli. Li provai per la prima volta l’anno scorso seguendo una ricetta trovata su una rivista ma il risultato fu alquanto deludente. In seguito, per andare a colpo sicuro (salvo errori da parte mia), ho deciso di provare i pangoccioli di Paoletta del blog Anice e cannella.

Sono morbidissimi, gustosi e adatti per la merenda e la colazione dei bimbi. Li ho rifatti anche da poco per il piccolo Samuele, però senza le gocce di cioccolato.
Vediamo ora come si preparano questi soffici pangoccioli.

I pangoccioli | Ricette dolci da colazione
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Dosi per circa 12 panini:
  • 450 gfarina 00 (300W *)
  • 50 gfarina di riso
  • 150 clacqua
  • 115 cllatte intero
  • 75 gzucchero
  • 75 gburro
  • 1 cucchiainomiele
  • 1uovo
  • 1tuorlo
  • 10 glievito di birra fresco
  • 70 ggocce di cioccolato
  • scorza d’arancia (grattuggiata, va bene anche di limone)

Preparazione dei pangoccioli

Preparazione dell’impasto

  1. Il procedimento descritto si riferisce ad una lavorazione in planetaria.

    Fate un preimpasto sciogliendo il lievito nell’acqua, aggiungete il miele e mescolate con 150 grammi di farina (presi dal totale). Lavorate fino ad amalgamare il tutto, quindi coprite e lasciate lievitare per circa un’ora fino a che l’impasto avrà raddoppiato il suo volume e inizieranno a comparire le prime bollicine sulla superficie.

    A questo punto lavorate l’impasto in planetaria utilizzando la foglia, aggiungete circa metà dose di latte, seguita da un cucchiaio circa di zucchero e tanta farina quanta ne richiede l’impasto per riprendere corpo.

    Proseguite aggiungendo il restante latte, un altro cucchiaio di zucchero e altra farina. Ora unite l’uovo intero (**) seguito da un altro cucchiaio di zucchero e farina necessaria. Infine unite il tuorlo seguito dal sale, lo zucchero rimanente e la farina. Ribaltate l’impasto alcune volte se necessario fino a dargli una buona incordatura. Quando l’impasto sarà ben incordato e si staccherà dalle pareti del cestello, unite il burro a piccoli fiocchetti insieme alla scorza di limone (***) e lavorate fino a completo assorbimento , ricordandovi di ribaltare l’impasto dopo ogni aggiunta.

    Montate il gancio, aggiungete le gocce di cioccolato fredde appena tolte dal freezer e lavorate alla velocità minima fino a che saranno incorporate in modo uniforme. Mettete l’impasto su un piano di lavoro infarinato e dategli una forma a sfera, trasferite in un contenitore, coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio. A questo punto l’impasto può anche essere conservato in frigo per tutta la notte.

Formatura e cottura.

  1. Pangoccioli | Ricetta per farli in casa

    Trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto e suddividetelo in 12 pezzi. Date una forma rotonda a ciascun pezzetto di pasta (deve diventare una bella pallina liscia e tesa) e disponetele con la parte chiusa sotto ben distanziate su una placca con il fondo ricoperto con carta da forno.Coprite con della pellicola e lasciate lievitare fin quando le palline avranno circa raddoppiato il loro volume.

    Quando saranno pronte per la cottura togliete la pellicola e spennellate la superficie dei pangoccioli con il tuorlo mescolato con un goccio di latte.

    Cuocete quindi in forno caldo per circa 15 minuti a 180°C fino a leggera doratura.

Note

(*) io ho utilizzato la farina Rossetto. In alternativa come suggerito da Paoletta, si può utilizzare metà dose di farina 00 e metà dose di una qualsiasi farina Manitoba.

(**) nella ricetta originale è indicato di aggiungere prima l’albume seguito da zucchero e farina e poi si prosegue con i tuorli, ma io per velocizzare ho aggiunto direttamente l’uovo intero!)

(***) anche qui ho semplificato i passaggi! Paoletta indica di preparare in anticipo un burro aromatizzato facendo sciogliere 25 grammi di burro con le scorze grattugiate. anche qui ho semplificato i passaggi! Paoletta indica di preparare in anticipo un burro aromatizzato facendo sciogliere 25 grammi di burro con le scorze grattugiate.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.