Polpette di quinoa in umido. Oggi secondo il Calendario del cibo italiano si celebra la giornata nazionale delle polpette e partecipo anch’io con una ricetta vegetariana.

Polpette di quinoa in umido

Oggi è la giornata delle polpette e io festeggio con le polpette di quinoa in umido

Se volete conoscere qualcosa di più sulla storia e le ricette tradizionali delle polpette non perdetevi la lettura dell’articolo scritto dall’ambasciatrice Elena Castiglione del blog “Elly Chez Entity” pubblicato sul sito dell’AIFB.

Ritornando a noi. Ricordo che prima di diventare vegetariana, le polpette di carne cotte in umido con cipolla, carote, sedano erano il mio piatto preferito, se poi vi era anche l’aggiunta di una bella montagnetta di purè di patate, con il quale raccogliere tutto il sughetto di cottura, il momento di estasi era totale. Ma i gusti cambiano, si fanno delle scelte che condizionano il nostro modo di mangiare ed ora le mie polpette preferite sono diventate quelle di quinoa cotte nello stesso condimento di verdure aromatiche.

Ingredienti per circa 12 polpette vegetariane.

Dosi per quattro porzioni:
  • 100 grammi di quinoa;
  • 1 uovo intero;
  • 2 cucchiai di farina;
  • un cucchiaino di semi di cumino tostati e polverizzati;
  • un cucchiaino di prezzemolo tritato;

Per il fondo di cottura:

  • una carota;
  • mezza cipolla;
  • 50 ml di vino bianco;
  • 2 cucchiai di olio;
  •  mezzo gambo di sedano;
  • un pomodoro spellato.

Preparazione delle polpette di quinoa in umido.

Il primo ingrediente da preparare è la quinoa che servirà per fare le polpette. Ponete la quinoa in un colino a maglie fini e sciacquatela sotto il rubinetto fin quando l’acqua non sarà limpida. Versatela in una pentolina e aggiungete 220 ml circa di acqua. Portate all’ebollizione e lasciate cuocere fino a che l’acqua sarà stata assorbita. A questo punto spegnete e lasciate riposare per una decina di minuti, dopo di che versate la quinoa su un piatto abbastanza grande (se necessario scolatela da eventuali residui di acqua di cottura) e sgranatela con una forchetta in modo che si asciughi e si raffreddi ulteriormente.

Mondate, lavate e tagliate a cubetti la carota, tritate il sedano e la cipolla. Versate il tutto in un tegame e fate insaporire con un cucchiaio di olio. Dopo pochi minuti aggiungete il vino bianco, coprite e fate cuocere per circa 10 minuti. Se dovesse asciugarsi aggiungete pochissima acqua. Quando la cipolla e la carota si saranno ammorbidite togliete dal fuoco, aggiungete il pomodoro precedentemente pelato e frullate il tutto fino ad ottenere una salsa liscia mettete da parte e preparate le polpette.

Aggiungete l’uovo alla quinoa e mescolate, unite anche un poco di prezzemolo tritato, i semi di cumino, un pizzico di sale e infine la farina. La dose di farina deve essere la più piccola possibile, solo il necessario per asciugare l’impasto. Per fare queste polpette vi consiglio di prelevare circa un cucchiaio di impasto, posatelo su un mucchietto di farina, spolverizzate di farina anche la superficie superiore del composto e fatelo rotolare, sempre sulla farina, in modo da dargli una forma più o meno sferica. Le polpette che creerete, prima della cottura, non saranno molto compatte quindi manipolatele il meno possibile. Man mano che le preparate disponetele direttamente nel tegame di cottura insieme al condimento. Mettete su fuoco dolce e lasciate cuocere per almeno 5 minuti senza muovere le polpettine. Quando vedete che hanno acquisito una certa consistenza giratele dall’altro lato e proseguite la cottura per altri 5/10 minuti. Le polpettine al termine della cottura si presenteranno compatte (la consistenza ricorda quasi quelle di carne) e potranno essere mescolate agevolmente con il loro condimento.

Polpette di quinoa in umido

Polpette di quinoa in umido profumate al rosmarino.