Canederli con prugne e radicchio. Oggi secondo il calendario del cibo italiano è la Giornata nazionale dei canederli. L’ambasciatrice Solema Cereser del blog “La cucina di Nonna Sole” ci racconta la loro storia sul sito dell’Aifb che potete leggere seguendo questo link.

Canederli con prugne e radicchio

Canederli con prugne e radicchio per festeggiare la Giornata Nazionale dei Canederli

Come già avevo accennato nel post dedicato alla Giornata Nazionale delle lenticchie, il calendario del cibo prevede anche la celebrazione delle settimane tematiche e la settimana corrente è dedicata agli avanzi un argomento di forte attualità. Recuperare gli avanzi ed evitare ogni forma di spreco alimentare deve essere una formula imperativa del nostro comportamento. Personalmente nella mia famiglia non ho mai visto buttar via del cibo e mi è stato insegnato fin da piccola quanto sia prezioso il cibo.

Raramente mi capita di dover gestire o cucinare con gli avanzi, ma non perché in famiglia siamo dei gran mangioni ma semplicemente perché conosciamo bene i nostri consumi e si cucina la quantità utile per il pasto. Mi sembra un abitudine talmente semplice e naturale che mi vien quasi difficile a capire l’ingente spreco di cibo che si registra a livello famigliare.
Speriamo che le abitudini nel prossimo futuro possano evolversi verso un atteggiamento più rispettoso e altruista.

Ebbene ritorniamo ai nostri canederli che sono un esplicito esempio di cucina di recupero. Essi sono una sorta di gnocchi abbastanza grandi preparati con il pane raffermo ammorbidito nel latte e insaporiti con aggiunta di altri ingredienti quali speck o verdure. E’ una ricetta tipica della cucina trentina e altotesina ma sono abbastanza facili e si preparano con ingredienti facilmente reperibili nelle case di ogni regione. Spaziando nelle varie declinazioni della ricetta tradizionale che li vede cotti nel brodo, possiamo trovare i canederli anche serviti asciutti e conditi con solo burro e salvia, oppure possiamo anche trovarli nella versione dolce.

Canederli con prugne e radicchio

Canederli con prugne e radicchio, ottimi accompagnati con fonduta al gorgonzola

Mi è capitato di preparare altre volte i canederli ma oggi nella loro giornata nazionale ho deciso di condividere con voi questa mia versione con prugne radicchio su fonduta di gorgonzola.

Ingredienti per i canederli con prugne e radicchio.

Dosi per 4/5 porzioni:
  • 300 grammi di pane raffermo (io ho usato civraxiu di semola di grano duro);
  • 80 grammi di farina integrale;
  • un bicchiere circa di latte (la dose dipende dal tipo di pane usato);
  • un uovo;
  • 40 grammi di burro morbido;
  • uno scalogno;
  • 200 grammi di radicchio;
  • tre cucchiai di vino bianco;
  • sale, pepe;
  • noce moscata;
  • 13 prugne secche;

Per la fonduta:

  • 200 grammi di gorgonzola;
  • 60 grammi di latte (o panna per una consistenza più corposa).

Preparazione dei canederli con prugne e radicchio.

Eliminate la crosta del pane e dopo averlo tagliato a cubettini piccoli trasferitelo in una ciotola. Aggiungete il latte poco per volta in modo da ammorbidire il pane (ma non troppo, tenete conto che dovrete aggiungere anche il radicchio che contiene molta umidità).
Lavate il radicchio e fatelo scolare in modo da eliminare l’acqua. Tritate finemente lo scalogno e mettetelo in una padella con un cucchiaio d’olio, fate insaporire qualche istante quindi aggiungete il radicchio tagliato a striscioline sottili. Sfumate con il vino bianco e lasciate appassire per qualche minuto. Quando il fondo di cottura sarà asciutto togliete dal fuoco e aggiungete un pizzico di sale, un poco di pepe e lasciate intiepidire.
Aggiungete il radicchio al pane ammorbidito, unite anche l’uovo, il prezzemolo tritato, un pizzico di noce moscata. Versate in un tritattutto e azionate per qualche istante. Aggiungete la farina nella dose necessaria per ottenere un composto modellabile facilmente con le mani. Dividete il composto in circa 15 parti. Tritate le prugne e suddividete anch’esse in 15 mucchietti. Mettete al centro di ciasciun canederlo il mucchietto di prugne tritate,
Modellate i canederli dandogli una forma sferica regolare quindi passateli nella farina.

Canederli con prugne e radicchio

Canederli con prugne e radicchio, in attesa di cottura

Portate a bollore dell’acqua leggermente salata (o se preferite utilizzate del brodo) e calatevi dentro i canederli lasciateli cuocere per circa 15 minuti. Nel frattempo fate fondere il gorgonzola con il latte e tenete al caldo. Scolate i canederli con una schiumarola direttamente su una padella dove avrete fatto sciogliere il burro e fateli insaporire per qualche istante.

Distribuite la fonduta sui piatti e adagiate sopra i canederli. Decorate con pezzetti di radicchio e una spolverata di pepe e portate subito in tavola.

Canederli con prugne e radicchio

Canederli con prugne e radicchio e fonduta al gorgonzola. Un’esplosione di sapori.