Omelette di albumi


L’omelette di albumi è una preparazione facile e veloce che risolve il problema degli albumi in avanzo. Con le omelette di albumi si possono preparare tante cose sfiziose e interessanti, come per esempio dei rotoli o delle tagliatelle, e si possono farcire con gli ingredienti più svariati).
Inoltre un’omelette di albumi ha un ottimo profilo nutrizionale: è relativamente ricca di proteine, priva di grassi e ha pochissime calorie (100 grammi di albume apportano circa 40 Kcal).

Omelette di albumi | Ricette di riciclo

Omelette di albumi insaporita con erbe aromatiche

Essendo il sapore dell’albume piuttosto neutro, per rendere più gustosa l’omelette potete arricchirla con spezie ed erbe aromatiche di vostro gradimento, oppure se volete qualcosa di più sfizioso potete aggiungere del formaggio grattugiato.
La consistenza dell’omelette di albume appare più resistente rispetto a quella preparata con uova intere, ma basterà non prolungare eccessivamente la cottura ed avrete un’omelette altrettanto morbida. Ed ora vediamo la ricetta

Ingredienti per l’omelette di albumi.

Dosi per 2/4 persone:

  • 400 grammi di albumi;
  • 3/4 rametti di prezzemolo;
  • due foglie di salvia;
  • un rametto di origano fresco;
  • mezzo cucchiaino di timo secco;
  • un piccolo rametto di rosmarino;
  • un rametto di maggiorana;
  • un cucchiaino di semi di cumino;
  • una spolverata di pepe macinato al momento;
  • un pizzico di sale.

Per la farcitura:

  • 500 grammi di spinaci;
  • una noce di burro;
  • semi di sesamo;
  • bacche di goji .

Preparazione dell’omelette di albumi.

Lavate e asciugate tutte le erbe aromatiche fresche e tritatele finemente.
Mettete gli albumi in una terrina, aggiungete il trito aromatico le erbe aromatiche secche, un pizzico di sale e una grattata di pepe. Mescolate velocemente con una forchetta e versate 1/4 di questo composto in una padella antiaderente di circa 16-18 centimetri di diametro. Fate cuocere finché l’albume si sarà rassodato. Trasferite l’omelette in un piatto e proseguite con la cottura dell’omelette successiva. Decidete se preparare due o quattro omelette. Personalmente preferisco un’omelette più grossa perchè rimane più soffice.

Preparazione della farcitura.

Lavate gli spinaci e sbollentateli per pochi secondi in acqua. Scolateli per bene e tritateli grossolanamente. Sciogliete una noce di burro in una padella e saltate gli spinaci. Unite le bacche di goji e i semi di sesamo.
Guarnite quindi le omelette con gli spinaci così insaporiti e servite.

Omelette di albumi | Ricetta secondi

Omelette di albumi farcita con spinaci e bacche di goji

Consigli.

Gli albumi si possono congelare e quando servono si lasciano in frigo. E’ utile sapere che gli albumi congelati non perdono il loro potere montante (o per lo meno solo in minima parte) quindi possono essere usati anche per preparare golose meringhe.

Omelette di albumi | Ricetta facile e veloce

Omelette di albumi con spinaci e bacche di goji


By | 2017-06-14T23:11:15+00:00 marzo 20th, 2013|Categories: Secondi vegetariani, Uova|Tags: , , , , |4 Comments

About the Author:

4 Comments

  1. Memole 20 marzo 2013 at 4:07 pm - Reply

    Appetitose!!!

  2. Quel omelette si vede buonissimo,,I carciofi con la ricotta sono una ottima combinazione e se a quello se le aggiunge gli altri ingredienti allora diventa una combinazione perfetta.Una ricetta semplice e deliziosa che vale la pena preparare.Un abbraccio

  3. Lucio Fucile 24 marzo 2013 at 7:56 am - Reply

    Grazie di cuore Cristina, sono onorato della tua presenza nel mio blog diventando una mia sostenitrice. Non potevo non controcambiare questa tua cortesia trovandomi dinanzi ad una persona umile, semplice e sincera come lo sei tu. Come vedi mi sono posto anche io tra i tuoi follower non solo per il tuo blog interessante ma più che altro per queste tue qualità che vivono nel tuo “DNA”. Purtroppo, in questo mondo virtuale così bello, di persone come te se ne trovano ben poche, vige molto la presuntuosità in molte di loro è questo mi da tanto fastidio. Cara Cristina sono qui a tua completa disposizione per qualsiasi cosa, ti ho inserita nel mio blog-roll per tenermi aggiornato sui tuoi post. Prendi spunto dalle mie ricette e vedrai che i dolci sono più facili a farsi che a dirsi. Salutami la tua bellissima Sardegna, un’abbraccio globale e caloroso da parte di tutti i napoletani..ciaooooooooooCristina!!A presto!Con stima, affetto e ripetto, l’amico Babbà.

  4. Cristina Tiddia 25 marzo 2013 at 2:25 pm - Reply

    Ciao Lucio
    non posso che ringraziarti per queste tue gentili parole e darti un felice benvenuto tra i miei lettori!
    A presto

Leave A Comment