I molinetti


I molinetti preparati in casa, secondo me, sono di gran lunga più buoni di quelli che compriamo.
La presenza in dispensa di un pacco quasi vuoto di farina di grano saraceno mi ha suggerito, quasi obbligato perché oramai era li da troppo tempo, di preparare dei biscotti. Un giro nel sito del Mulino Bianco ed ecco la ricetta che troviamo nella confezione dei famosi molinetti, quelli dal sapore rustico fatti con il grano saraceno.
I molinetti, ricetta

I molinetti dalla consistenza croccante e sapore rustico

Dalla composizione della ricetta (54% di farina;15% di grassi;18% di zuccheri) si nota subito che l’impasto ha una bassa percentuale di materia grassa, il che ci farà ottenere un biscotto più croccante che friabile. Anche l’uso dello zucchero semolato e dello zucchero di canna contribuirà a dare maggiore croccantezza al biscotto.
Se vi piace immergere i biscotti nel latte, i molinetti sono per voi infatti si ammorbidiscono ma mantengono la loro consistenza senza spappolarsi subito. E ora la ricetta.

Ingredienti per i molinetti.

Dosi per circa 900 grammi di biscotti.
  • 500 grammi di farina di grano tenero di tipo 00;
  • 80 grammi di fiocchi di avena polverizzati;
  • 65 grammi di farina di grano saraceno;
  • 180 grammi di burro;
  • 120 grammi di zucchero di canna;
  • 90 grammi di zucchero semolato;
  • 55 grammi di uova intere (un uovo di categoria media);
  • 80 grammi di latte;
  • 12 grammi di lievito;
  • 3 grammi di sale (il classico pizzico).

Preparazione.

Tenete il burro a temperatura ambiente (20°C circa) per 30 minuti. Lavoratelo con lo zucchero semolato, lo zucchero di canna e il sale fino a renderlo quasi cremoso. Aggiungete l’uovo (anch’esso tenuto a temperatura ambiente) e mescolate con una frusta fino a farlo incorporare bene nel composto di burro. Proseguite, poi unendo poco per volta e a filo il latte freddo.
Setacciate la farina 00 con il lievito e mescolatela con la farina di grano saraceno e i fiocchi di avena ridotti in polvere.
Disponete le farine cosi miscelate a fontana su un piano di lavoro e versate al centro il composto morbido di burro, zucchero e uovo. Pian piano incorporate la farine e lavorate fino ad ottenere un composto uniforme.
Appiattite l’impasto, avvolgetelo con della pellicola e fate riposare nella parte bassa del frigo per circa 1 ora .
Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto e stendetelo allo spessore di circa 7-8 millimetri.
Ritagliate i biscotti con la forma che preferite (io li ho ritagliati con un coltello cercando di dargli la classica forma, ma il risultato è stato alquanto rustico e noioso. Usate una qualsiasi formina, tanto saranno altrettanto buoni e anche più belli!) passateli nello zucchero di canna, disponeteli nella teglia e fateli cuocere per circa 10 minuti a 170°C in forno statico (questa è la cottura ideale nel mio forno).

I molinetti ricetta

I molinetti ideali per essere inzuppati nel latte

Consiglio.

Potete stendere l’impasto dei molinetti mettendolo tra due fogli di carta da forno, in modo da evitare l’uso di farina che potrebbe indurire i biscotti e farli ritirare in cottura.


 


About the Author:

7 Comments

  1. Artù 6 giugno 2012 at 11:17 am

    Che brava che sei….adoro i tuoi post perchè c’è anche molto da imparare da te. Sei proprio brava!!!

  2. Cristina Tiddia 6 giugno 2012 at 1:55 pm

    Grazieeee che gentile!!!Fa proprio piacere ricevere commenti come il tuo!!Spero che ciò che imparo possa essere d’aiuto a chi mi legge!

  3. Anonymous 26 settembre 2012 at 11:49 am

    oggi li proverò e poi ti farò sapere…grazie per la precisione della spiegazione! wow!!!!!!!

  4. Caterina 17 novembre 2015 at 4:02 pm

    Bellissimi Cristina, devo provarli presto perchè mi piacciono molto..

    • Cristina Tiddia 18 novembre 2015 at 4:30 pm

      Quel sapore rustico li rende veramente deliziosi!Provali, vedrai ti piaceranno

  5. Roberta Ficarelli 20 luglio 2016 at 2:47 pm

    Questi so già che andranno a ruba!! Li preparo di sicuro e grazie per la ricetta Cristina!!

    • Cristina Tiddia 22 luglio 2016 at 8:26 am

      Grazie Robi! Fammi sapere come va!

Comments are closed.