Sformatini di verdure con farina di grano saraceno


Sformatini di verdure con farina di grano saraceno. Aprite il frigo e recuperate tutte le verdure che avete, poi, dopo aver letto questa ricetta, preparate gli sformatini di verdure.
Questi sformatini infatti nascono dall’esigenza di trovare una collocazione ad una malinconica zucchina, ad una triste carote e ad un peperone solitario. La patata è stata strappata alla sua numerosa famiglia per dar supporto a questi tre poveri ortaggi che aspettavano la loro fine. Anche i piselli sono stati richiamati dal loro fresco letargo indotto.

Sformatini di verdure con grano saraceno

Sformatini di verdure con grano saraceno si possono servire anche come antipasto

Tutti insieme sono riusciti a dar vita ad un gustoso piatto che è servito a sfamare due persone (ne avrebbe sfamato anche quattro, tutto è relativo alla dose di appetito degli affamati).
La morale della favola è che potete fare questi sformatini con le verdure che avete a disposizione. Nella stagione fredda, per esempio, potete sostituire zucchine e peperoni con broccoli e zucca, o con qualsiasi altro tipo di ortaggio vi aggrada.

Intanto vi lascio la ricetta dei miei sformatini di verdure “occasionali”, da cui potete prender spunto.

Ingredienti per gli sformatini di verdure.

Dosi per 4/6 persone:
  • una patata ( circa 200 grammi);
  • una carota di medie dimensioni;
  • uno spicchio d’aglio;
  • una zucchina medio/piccola;
  • un piccolo peperone rosso;
  • 80 grammi di piselli (freschi o surgelati a seconda della stagione);
  • 2 uova;
  • 2 cucchiai di grana;
  • 50 ml di latte;
  • 40/50 grammi di farina di grano saraceno (*);
  • un cucchiaio di capperi sottosale;
  • erbe aromatiche fresche miste (prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia, origano)

Note.

(*) La farina di grano saraceno si può sostituire con semplice farina 00 o farina integrale. Io ho utilizzato la farina di grano saraceno per avere un maggior apporto proteico e qualche nutriente in più.

Preparazione degli sformatini di verdure.

Mondate e lavate tutte le verdure. Pelate e lavate la patata e la carota, spuntate e lavate la zucchina.
Dividete a metà il peperone ed eliminate i semi e i filamenti interni quindi lavatelo. Sgusciate i piselli se utilizzate quelli freschi.Tritate l’aglio e mettetelo in un tegame insieme a due cucchiai d’olio. Tagliate a piccoli cubetti la carota e la patata e trasferiteli nel tegame insieme all’aglio. Aggiungete un rametto di rosmarino e accendete il fornello.
Fate insaporire tutto insieme per alcuni minuti, quindi aggiungete i piselli e la zucchina, anch’essa tagliata a piccoli cubetti.
Mescolate e bagnate con un poco di brodo vegetale (se non l’avete, pazienza, usate acqua).
Dopo circa 10-15 minuti di cottura aggiungete il peperone tagliato a dadini. Fate cuocere per altri 5-10 minuti. Spegnete, eliminate il rametto di rosmarino e insaporite con i capperi dissalati e sminuzzati finemente, il trito di erbe aromatiche miste (origano, salvia, basilico, prezzemolo), mescolate e lasciate intiepidire.
Nel frattempo imburrate e infarinate il fondo e i bordi degli stampini che utilizzerete per cuocere gli sformatini.
Riprendete il composto di verdure e aggiungete le uova, il latte, la farina e il grana. Mescolate bene il tutto e suddividete negli stampini.
Fate cuocere in forno già caldo a 160-180° Cper circa 20-25 minuti, fino a che il composto non sarà rassodato.

Prima si sformare lasciate intiepidire per qualche minuto, quindi passate la punta di un coltello lungo il bordo di ciascun stampino e capovolgete su un piatto da portata.

Sformatini di verdure con grano saraceno

Sformatini di verdure con grano saraceno si possono servire anche come antipasto

Consigli.

Se il momento dello sformamento vi incute timori e ansie, dopo aver imburrato il fondo e i bordi degli stampini fatevi aderire perfettamente della carta da forno prestando attenzione a non formare delle pieghe. In questo modo estrarre gli sformatini sarà la cosa più semplice del mondo!


By | 2017-03-30T18:53:39+00:00 ottobre 29th, 2014|Categories: Antipasti, Primi piatti, Vari, Varie|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Leave A Comment