Schiacciata all’uva


La schiacciata all’uva è una focaccia tipica della Toscana che si prepara a settembre durante il periodo della vendemmia. L’ingrediente principale è l’uva che viene “imprigionata” in una pasta di pane al quale rilascia tutto il suo succo dolce e caramelloso.

Schiacciata all'uva, ricetta lievitati

Schiacciata all’uva bontà ad ogni morso

E’ la prima volta che mi cimento nella preparazione della schiacciata all’uva e devo ringraziare ancora una volta il calendario del cibo che mi sta dando l’opportunità di conoscere tante nuove ricette tipiche di altre regioni. Oggi infatti si celebra la giornata nazionale della schiacciata all’uva e l’ambasciatrice Eleonora Zaghis del blog Zael Bakery ci condurrà alla sua scoperta.

Cercando alcune informazioni circa la schiacciata all’uva ( o schiacciata con l’uva, se preferite) ho appreso che si tratta di un dolce povero e molto semplice che veniva preparato
con della pasta di pane farcita con l’uva da vino raccolta durante la vendemmia.
Da qui si aprono le varie discussioni sull’aggiunta o meno di altri ingredienti, come per esempio sullo zucchero: c’è chi ne mette dosi importanti e chi dice che lo zucchero non ci va.Ho trovato delle versioni dove l’olio di oliva viene aromatizzato con il rosmarino e altre dove è prevista l’aggiunta dei semi d’anice.

Schiacciata all'uva, ricetta toscana

La schiacciata all’uva nel dettaglio. Morbidissima pasta di pane intrisa di succosa uva da vino

Essendo il mio primo confronto con la schiacciata all’uva ho cercato di mantenere l’essenza del prodotto e ho preparato una pasta di pane molto semplice con poco zucchero ( ho fatto una media tra le diverse ricette che ho letto!). Come uva ho utilizzato quella del vigneto di mio padre: uva da vino con i chicchi piccoli succosi e tanti semini! Ho letto che i semini sono parte caratterizzante delle schiacciata con l’uva, anche se a mio gusto avrei preferito che non ci fossero. Ad ogni modo il risultato mi ha stupito e vi dico che la schiacciata con l’uva è una ricetta che va provata perché nella sua semplicità vi regalerà un vero momento di estasi al primo morso.

Ingredienti per la schiacciata all’uva.

Dosi per una schiacciata di circa 20×30:
  • 400 grammi di farina 260W;
  • 10 grammi di lievito di birra;
  • 250 circa di acqua;
  • 7 grammi di sale;
  • 40 grammi di zucchero;
  • 2 cucchiai d’olio;

Per la guarnitura:

  • 1 kg circa di uva matura da vino;
  • 4 cucchiai rasi di zucchero;
  • 4 cucchiai di olio d’oliva.

Preparazione della schiacciata all’uva.

Per prima cosa fate un piccolo preimpasto che serve per attivare il lievito.

Sciogliete il lievito in 100 grammi d’acqua e aggiungetevi 100 grammi di farina prelevati dal totale.
Lavorate velocemente fino ad amalgamare il tutto coprite e lasciate riposare per circa un’ora fino a che compariranno delle bolle in superficie e l’impasto avrà aumentato il volume.
A questo punto aggiungete il resto dell’acqua, il sale e il resto della farina. Quando l’impasto si sarà compattato aggiungete lo zucchero e infine l’olio.
Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio, ben amalgamato e incordato. Dategli una forma a palla e mettete a riposare in un ciotola, coprite con della pellicola e lasciate riposare l’impasto fino al raddoppio.

Potete impastare con la planetaria, ma anche a mano sarà semplicissimo, si tratta infatti di un impasto molto semplice facilmente lavorabile.

Nel frattempo che la pasta giunga a lievitazione, lavate l’uva, asciugatela, staccatene i chicchi e raccoglieteli in una ciotola (ne saranno sufficienti 700/800 grammi).

Stesura e cottura.

Rovesciate l’impasto sul piano leggermente infarinato e dividetelo in due parti.
Stendete il primo pezzo creando un rettangolo non troppo sottile e disponetelo in una teglia da forno ben oleata.
Distribuitevi sopra circa la metà dei chicchi di uva messi da parte. Spolverate con due cucchiai rasi due zucchero e due cucchiai di olio.
Ora stendete l’altro pezzo di pasta e adagiatelo sopra i chicchi d’uva. Fate aderire i bordi dei due strati e ricoprite con i restanti chicchi di uva. Schiacciate leggermente in modo da farli attaccare (solo una piccola pressione per non farli fuggire via dalla pasta!).
Lasciate lievitare ancora per circa 90 minuti o comunque finché la pasta avrà raddoppiato il suo volume. Prima di infornare spolverate ancora con due cucchiai rasi di zucchero e due cucchiai di olio.
Scaldate il forno a 180°C e fate cuocere la schiacciata all’uva per circa 40/50 minuti, fino a che sarà dorata in superficie.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di assaporare tanta bontà.

Schiacciata all'uva ricetta toscana

Schiacciata all’uva morbida e succosa

 


By | 2016-09-11T08:49:51+00:00 settembre 11th, 2016|Categories: Lievitati Dolci, Pane e Lievitati, Ricette dolci|Tags: , , , , , |14 Comments

About the Author:

14 Comments

  1. Sabrina Rossi 11 settembre 2016 at 11:11 am - Reply

    Che buona! Un dolce rustico che amo!

  2. Eleonora 11 settembre 2016 at 11:36 am - Reply

    Slurp! che buona! Complimenti!

  3. cakeefancy 11 settembre 2016 at 3:01 pm - Reply

    Una bellissima ricetta, di sicuro una vera bontà devo provare a farla… Complimenti 🙂

  4. Carmen 11 settembre 2016 at 5:52 pm - Reply

    che bontà che deve essere…mai provata…proverò!

  5. Andreea 11 settembre 2016 at 9:20 pm - Reply

    Che buona e che bel colore. Io quest’anno ancora non l’ho fatta ma devo rimediare !

    • Cristina Tiddia 11 settembre 2016 at 11:31 pm - Reply

      Per me è stata la prima volta e ne sono rimasta entusiasta!!

  6. grazia 12 settembre 2016 at 6:48 am - Reply

    Carissima
    ero alla ricerca di una ricetta come questa..
    Trovata!!!

  7. PapillaMonella 12 settembre 2016 at 11:06 am - Reply

    Fantastica idea…e che aspetto invitante!!!

  8. laura 12 settembre 2016 at 2:50 pm - Reply

    Ma sai che io non l’ho mai provata!! seguirò la tua ricetta, deve essere proprio buona

  9. enrica 12 settembre 2016 at 2:58 pm - Reply

    Una scoperta anche per me! Molto bella e pulita la tua versione! Però ti dico che anche a casa mia non son stati apprezzati i semini..io invece li adoravo! 😀

  10. Italians Do Eat Better 12 settembre 2016 at 5:46 pm - Reply

    Fantastica questa schiacciata! Fa venire l’acquolina in bocca soltanto a guardarla!

  11. Vittoria 13 settembre 2016 at 12:22 pm - Reply

    Buonissima, un dolce che amo molto, legato a bei ricordi 🙂

Leave A Comment