Crostata di albicocche

Crostata di albicocche


La crostata di albicocche che vi propongo oggi è fatta con le albicocche fresche saltate in padella con poco zucchero, volevo infatti una crostata che non fosse troppo dolce e per questo ho evitato di farcire con la solita marmellata. Per la base della crostata mi sono affidata alla ricetta della pasta frolla senza uova di Leonardo di Carlo che devo dire è veramente deliziosa: è una pasta frolla magra con una dose di burro inferiore alle quantità classica e la componente liquida è il latte, quindi senza uova. La consistenza è croccante ma la presenza della frutta inevitabilmente tenderà ad ammorbidirla.

Crostata di albicocche

Crostata di albicocche farcita con albicocche fresche

Vediamo ora come preparare la crostata di albicocche.

Ingredienti per crostata di albicocche.

Dose per uno stampo da 22/24cm di diametro.

Per la pasta frolla:

  • 90 grammi di burro;
  • 90 grammi di zucchero semolato;
  • 5 grammi di latte in polvere (circa un cucchiaino);
  • 60 grammi di latte intero;
  • 250 grammi di farina 00 debole;
  • scorza di limone grattugiata;
  • 1 grammo di sale.

Per la farcitura:

  • 600 grammi di albicocche;
  • 30 grammi di zucchero di canna;
  • 50 grammi di farina di mandorle;
  • mezzo cucchiaino di zenzero.

Preparazione della crostata di albicocche.

Preparazione della pasta frolla.

Lasciate il burro a temperatura ambiente per almeno 15/20 minuti (dipende dalla temperatura ambiente, ad ogni modo dovrà ammorbidirsi). Con la planetaria o con lo sbattitore elettrico lavorate il burro con lo zucchero, il sale e la scorza di limone. Sciogliete il latte in polvere nel latte fresco e aggiungetelo poco per volta alla montata di burro.
Setacciate la farina con il lievito e aggiungetela tutta in un volta. Lavorate velocemente fino a compattare l’impasto. Schiacciatelo leggermente in modo che si raffreddi prima e lasciatelo riposare in frigorifero per un’ora circa. Nel frattempo preparate la farcitura di albicocche.

Preparazione della farcitura.

Lavate e asciugate le albicocche, snocciolatele e tagliatele a spicchi dividendole in 4/6 parti.
mettetele in un padella con un cucchiaino di succo di limone e lo zucchero. Fate cuocere a fuoco vivace fino a far sciogliere lo zucchero, ma senza far disfare le albicocche.
Togliete dal fuoco e lasciate scolare le albicocche dal loro liquido di cottura. Raccogliete quest’ultimo in un’altro contenitore, se vi sembra molto liquido (con una consistenza acquosa più che sciropposa) fatelo stringere ancora per qualche minuto a fuoco vivace. Fuori dal fuoco aggiungete la farina di mandorle (fatela in casa semplicemente macinando le mandorle con il macinacaffè), mescolate e tenete da parte.

Cottura.

Riprendete la pasta frolla e dopo averla rilavorata lo stretto necessario per ridargli plasticità, e dopo averne tenuto da parte un pezzo per costruire la griglia di guarnitura, stendetela allo spesso di circa 5 mm stampo, quindi fatela aderire perfettamente sul fondo e sui bordi dello stampo. Ora coprite la pasta frolla con della carta da forno messa a contatto e riempite con le apposite palline di ceramica (oppure potete utilizzare dei fagioli) quindi mettete in forno caldo a 180°C, dopo 10 minuti scoprite e proseguite per altri 5 minuti.

Togliete dal forno e versate sul fondo la farina di mandorle miscelate con lo zucchero, distribuite le albicocche a spicchi e infine coprite con le classiche strisce disposte a reticolo. A Piacere potete decorare con mandorle tritata.
Rimettete la crostata in forno a 180°C per circa 30 minuti, fino a che risulterà dorata e nem cotta.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliarla.

Crostata di albicocche, ricetta

Guarnite la crostata di albicocche con mandorle tritate


About the Author:

2 Comments

  1. Mary Di Gioia 21 giugno 2016 at 5:19 pm

    che meraviglia e chissà che buona è questa crostata. la metto nella lista di ricette da fare 😀

    • Cristina Tiddia 22 giugno 2016 at 5:07 pm

      Grazie Mary!!Sii provala, se hai delle albicocche fresche e buone appena raccolte sarà ancor più deliziosa!

Comments are closed.