Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche


Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche. E’ la prima volta che assaggio il sedano rapa e non potevo farlo in un giorno più adatto. Oggi, infatti, ricorre la Giornata Nazionale del sedano rapa secondo il Calendario del cibo e il suo ambasciatore Fabio Grasso del blog A Soaucerful Of Delights ci  racconta le sue caratterische e i suoi legami con il territorio nell’interessatissimo post che trovate in questo link.

Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche

Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche, una ricetta leggera e salutare per celebrarne la sua Giornata nel calendario del cibo

Non conoscendo il prodotto sono curiosissima anch’io di scoprirne usi e tradizioni. Essendo la prima volta che mi cimento nella cottura del sedano rapa mi sono affidata completamente ad una ricetta pubblicata sulla rivista “Weveg” , l’unica variante apportata è stata la sostituzione degli spinaci con bietoline selvatiche portate freschissime dall’orticello di mio padre.

Ingredienti per la vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche.

Dosi per quattro porzioni:
  • 600 grammi di sedano rapa;
  • una patata di media grandezza;
  • due mele granny smith;
  • 200 grammi di bietoline selvatiche (oppure spinaci);
  • 100 grammi di panna da cucina;
  • 50 grammi di nocciole sgusciate;
  • 4 cucchiaini di semi misti;
  • due cucchiai d’olio d’oliva;
  • sale, pepe.

Preparazione della vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche.

Pulite il sedano rapa. Tagliate inanzittutto le estremità in modo da poterlo appoggiare stabilmente su un piano, quindi aiutandovi con un coltello ben affilato e prestando attenzione eliminate la buccia esterna. Lavatelo e tagliatelo a tocchetti.
Pelate e lavate anche la patate e tagliate anch’essa a dadini.
Sbucciate e tritate la cipolla, quindi mettetela in una pentola alta insieme a due cucchiai d’olio, aggiungete i dadini di patate e il sedano rapa. Fate insaporire per qualche minuto quindi aggiungete anche le mele sbucciate e tagliate a pezzettoni.
Ricoprite a filo con acqua (meglio ancora se con brodo vegetale) e fate cuocere per circa 30.
Nel frattempo lavate le bietoline selvatiche e fatele sbollentare per pochi secondi in acqua.
Scolatele bene e tagliatele a listarelle sottini.
Quando le verdure saranno ben morbide frullatele con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema liscia e vellutata. Aggiungete le bietoline affettate e fate scaldare per alcuni minuti.
Distribuite la vellutata di sedano rapa nelle singole ciotole (o nei piatti) e mettete al centro di ciascuno: un cucchiaio di panna, le nocciole tritate grossolanamente e un cucchiaino di semi misti.

Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche

Vellutata di sedano rapa e bietoline selvatiche, ricetta vegetariana

Note.

Dopo aver assaggiato la vellutata di sedano rapa l’unica nota che mi viene spontanea aggiungere è: “perché non l’ho comprato prima?”. Da qui potete intuire che mi è piaciuto tantissimo e prevedo di utilizzarlo per preparare ancora tante ricette. Ha un gusto che ricorda il sapore delle foglie del sedano però più delicato e meno invadente.

La polpa è soda e ricorda proprio la consistenza della rapa.

 


About the Author:

18 Comments

  1. Valentina 9 gennaio 2016 at 9:52 am - Reply

    Se questa ricetta meravigliosa è il frutto del tuo primo approccio col sedano rapa ho qualche speranza anche io. La trovo golosa sia nella composizione che nelle fotografie e sono certa di volerla rifare al più presto. Bravissima è un bellissimo contributo alla giornata nazionale del sedano rapa.

    • Cristina Tiddia 10 gennaio 2016 at 11:13 pm - Reply

      Grazie Valentina 🙂 devo dire che come primo incontro quello con il sedano rapa è stato molto entusiasmante!!!

  2. Maria 9 gennaio 2016 at 10:00 am - Reply

    L’aggiunta di semi e nocciole m’intriga molto. Da provare assolutamente. Grazie per la ricetta 😀

  3. Si presenta buonissima!

  4. sabrina 9 gennaio 2016 at 10:45 am - Reply

    Questa me la preparo al volo! Un confort food per eccellenza! Trovo molto indicato il mix di ingredienti e i semi con le nocciole che aiutano a rendere croccante il piatto ma fanno anche tanto bene! Bellissima ricetta!

    • Cristina Tiddia 10 gennaio 2016 at 11:11 pm - Reply

      Grazie Sabrina! Hai ragione frutta secca e semi sono un mix non solo goloso ma anche salutare

  5. Dani 9 gennaio 2016 at 11:53 am - Reply

    Benvenuta nel mondo del sedano rapa!! 🙂 Noi ormai lo abbiamo adottato nella nostra cucina, anche se non è sempre facile immaginarsi nuove ricette. La tua la proveremo senz’altro 😉

    • Cristina Tiddia 10 gennaio 2016 at 11:09 pm - Reply

      Hai ragione Dani, è buonissimo! Anch’io ho ancora tante cose da provare essendo questo il mio primo assaggio!

  6. Fabio Grasso 9 gennaio 2016 at 5:33 pm - Reply

    Ciao Cristina, grazie ancora per aver contribuito alla giornata del sedano rapa!
    Questa vellutata scalda il cuore solo a guardarla, un perfetto comfort food per le fredde giornate d’inverno 😉

    • Cristina Tiddia 10 gennaio 2016 at 11:08 pm - Reply

      Ciao Fabio,
      grazie a te per averci fatto conoscere meglio questo prezioso ingrediente, e complimenti per il bellissimo articolo

  7. Andreea 9 gennaio 2016 at 5:57 pm - Reply

    Questa vellutata ha un aspetto molto invitante, non potrei resistere se l’avessi davanti ! Complimenti e buon fine settimana !

  8. Donatella 9 gennaio 2016 at 6:59 pm - Reply

    Quanto mi piace la nota croccante nelle vellutate, sono curiosissima di provare il sedano rapa con nocciole e semi zucca.
    Grazie per la ricetta

  9. elisa 9 gennaio 2016 at 7:40 pm - Reply

    a me il sedano rapa piace moltissimo! l’ho scoperto qualche anno fa e lo cucino spesso.. soprattutto in creme e zuppe.
    Proverò senz’altro anche questa!

    • Cristina Tiddia 10 gennaio 2016 at 11:06 pm - Reply

      Ciao Elisa per me il primo assaggio è stato veramente positivo 😉

Leave A Comment