Minestra speziata con grano saraceno croccante


Minestra speziata con grano saraceno croccante.

Il 2016 è iniziato alla grande per me e per il mio piccolo blog. Più precisamente diciamo che sono grandi i progetti in cui ci stiamo buttando, ma noi siamo piccoli piccoli. Oltre al Calendario del cibo dell’Aifb, quest’anno partecipiamo ad una nuova avventura con le sfide dell’MTChallenge. E qui mi sento come una formichina che vuole scalare una montagna. Una gara tra food blogger di alto livello, in grado di presentare dei piatti che neanche certi chef stellati arriverebbero a pensare. Ed io li in mezzo con le mie solite ricettine improvvisate con quello che mi ritrovo in frigo, con le solite cotture semplici e i classici abbinamenti visti e rivisti.
Comunque sia, visto che si tratta di un gioco, applico sempre il detto sacrosanto “l’importante è partecipare” e colgo l’opportunità per cercare di crescere, imparare e confrontarmi con altre persone, e chissà che un giorno anch’io non possa diventare brava come loro!

Minestra speziata con grano saraceno croccante

Minestra speziata con grano saraceno croccante

Per chi non conosce l’evento Mtc si tratta di una gara tra food blogger che si sfidano su un tema (una ricetta o un ingrediente) che viene scelto ogni mese dal vincitore della gara precedente.
Per mia fortuna Vittoria Traversa del blog “La cucina piccolina” vincitrice dell’ultima sfida, ha avuto pietà per i nuovi arrivati ed ha proposto un tema piuttosto semplice, o per lo meno alla portata di tutti, “Il minestrone e le zuppe”.

La stagione è propiziatoria e il freddo di questi giorni crea la giusta ispirazione. Il vento che soffia, la pioggia battente sulle persiane e noi rintanati nelle nostre case con lo scoppiettio della legna che brucia nel caminetto a farci compagnia, prepariamo una buona e succulenta minestra con cui partecipare alla gara. In effetti lo scenario in cui nasce la mia prima ricetta è un po’ meno rustico e sereno: eliminiamo il caminetto acceso (fa troppa polvere e scalda solo se ti ci siedi dentro), le persiane (abbiamo le avvolgibili) e aggiungiamo un po’ di ansia e qualche interrogativo: sarà buona? troppo banale? Manca qualcosa…Non ci siamo…bisogna rifarla…

E dopo aver mangiato per tre giorni di seguito minestra ecco finalmente la prima ricetta definitiva con la quale partecipo alla gara: minestra speziata con grano saraceno croccante.

Ingredienti per la minestra speziata.

Dosi per quattro persone:
  • 400 grammi circa di cavolfiore;
  • 2 patate medie (200 grammi circa di patate);
  • uno scalogno;
  • 600 ml di brodo vegetale;
  • 150 grammi di grano saraceno;
  • un cucchiaino di crema di sesamo;
  • mix di spezie.

Per il mix di spezie (da dosare in base al proprio gusto):

  • 1 cm circa di radice di zenzero fresco;
  • 2 cm di stecca di cannella;
  • un chiodo di garofano;
  • mezzo cucchiaino di semi di cumino;
  • mezzo cucchiaino di paprika dolce;
  • una foglia di alloro.

Preparazione della minestra speziata.

Preparate il brodo. Potete prepararlo il giorno prima, anche in abbondanza, e conservarlo in frigo. In una pentola capiente portate a bollore due litri di acqua con verdure aromatiche (carota, sedano, cipolla, aglio e pomodoro secco).
Io metto sempre (o quasi) il pomodoro secco nel brodo vegetale perché da un tocco di sapidità particolare che trovo molto interessante.
Lasciate sobbollire il tutto su fuoco lento per circa 90 minuti.

Preparate gli ingredienti per la minestra. Lavate e pelate le patate, lavate anche il cavolfiore e separate le cimette.
Tritate finemente lo scalogno e mettetelo in una pentola alta con un filo d’olio. Fate ammorbidire, quindi aggiungete le patate tagliate a piccoli tocchetti. Unite anche le cimette di cavolfiore e coprite con due mestolini di brodo. Aggiungete la stecca di cannella, il chiodo di garofano (per poterlo eliminare più facilmente potete legarlo alla stecca di cannella con dello spago da cucina) e la radice di zenzero grattugiata. Coprite e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungete la foglia di alloro spezzata, la paprika e i semi di cumino tostati e ridotti in polvere.
Nel frattempo preparate il grano saraceno. Dopo averlo lavato, fatelo cuocere in acqua bollente salata per circa 15 minuti, quindi scolatelo, mettetelo su un vassoio ben spianato e lasciatelo asciugare all’aria. Quando le verdure saranno ben morbide eliminate la foglia di alloro, la stecca di cannella con il chiodo di garofano, aggiungete la crema di sesamo e passate il tutto con il frullatore ad immersione fino ad avere una crema liscia.
Se la minestra risulta troppo densa aggiungete dell’altro brodo caldo.
In una padella antiaderente mettete un filo d’olio e versatevi il grano saraceno ben asciutto e fatelo saltare per qualche minuto in modo da renderlo croccante.
Suddividete la minestra ben calda nelle ciotole e guarnite sopra con il grano saraceno croccante.

Minestra di cavolfiore con spezie e grano saraceno

Gustate la minestra con pezzi di pane casereccio! Irresistibile

Minestra speziata con grano saraceno croccante

Minestra speziata con grano saraceno croccante, una ricetta da provare!

Con questa ricetta partecipo all’mtc53 “Zuppe e Minestroni”

PicMonkey Collage


About the Author:

8 Comments

  1. Alessandra 20 gennaio 2016 at 2:20 pm - Reply

    Questa zuppa dev’essere buonissima, e non é certo un’opzione ‘vista e rivista’! E ti assicuro che non sei sola a sentirti una ‘formichina’ nel mezzo delle stelle dell’MTC, ma hai ragione, l’importante é partecipare e imparare… Alla prossima sfida, e nel frattempo: benvenuta 🙂

  2. Andreea 20 gennaio 2016 at 4:47 pm - Reply

    Una minestra niente male, mi piace tanto !

  3. alessandra 21 gennaio 2016 at 8:13 am - Reply

    dico sempre che l’MTC è come una Ferrari: dall’esterno, uno lo vede bellissimo, esclusivo, rombante e potente. Dall’interno, prova a togliere l’ultimo dei bulloni al motore o alla carrozzeria- e si inceppa tutto. Mettersi in gioco, all’mtc, non significa solo imparare. Significa anche provare ad insegnare qualcosa. Raccontando una ricetta, raccontando una storia. E’ questo quello che hai fatto tu con la tua zuppa: il suggerimento del pomodoro secco nel brodo, per esempio, è già mio. La linea cavolfiore-sesamo- cumino è impeccabile e perfetta. brava!

    • Cristina Tiddia 25 gennaio 2016 at 8:25 am - Reply

      Grazie Alessandra, mi fa piacere sapere che anch’io ho dato il mio piccolo contributo! Sono felice di iniziare questa nuova avventura!
      Buona giornata!

  4. Vittoria 29 gennaio 2016 at 11:05 am - Reply

    Interessantissimo questo abbinamento del grano saraceno tipico delle cucine nordiche, con pasta di sesamo e mix di spezie tipici della cucina mediorientale!
    Mi sembra riuscitissimo anche il contrasto che hai voluto fra la cremosità della crema di cavolfiore con la croccantezza dei chicchi di grano.
    Una zuppa sicuramente originale dove nulla è lasciato al caso.
    P.S. il pomodoro secco nel brodo è super, hai proprio ragione!

Leave A Comment