Involtini di radicchio con soia


Involtini di radicchio

Involtini di radicchio con soia guarniti con riduzione di aceto balsamico e noci tritate

Gli involtini di radicchio con soia sono preparati senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale, quindi totalmente vegani.

Oserei dire che questi involtini di radicchio potrebbero far gola anche a chi non è particolarmente amante della soia. Non tutti, infatti, apprezzano la soia come ingrediente da utilizzare in cucina perché la definiscono priva di sapore. E in effetti il suo sapore è abbastanza delicato e per questo in questa preparazione ho cercato di dare alla soia il giusto supporto aromatico con l’utilizzo di spezie ed erbe. Inoltre l’aggiunta della riduzione di aceto balsamico, la cui nota agrodolce si contrappone al sapore amaro del radicchio, rende gli involtini di radicchio con soia veramente saporiti.

Se avete voglia di provarli ecco la ricetta.

Ingredienti per gli involtini di radicchio con soia.

Dosi per 4 persone:

Per gli involtini:

  1. 12 foglie di radicchio di tipo tondo;
  2. 3 cucchiai di aceto o limone.

Per il ripieno:

  • 150 grammi di soia secca;
  • una piccola patata;
  • una carota;
    una cipolla;
  • uno spicchio d’aglio;
  • rosmarino;
  • salsa di soia;
  • zenzero fresco;
  • olio,pepe.

Per la riduzione di aceto balsamico:

  • 300 ml di aceto balsamico;
  • un cucchiaio raso di miele;
  • un chiodo garofano;
  • una bacca di ginepro;
  • una stecca di cannella.

Preparazione degli involtini di radicchio.

Mettete la soia in ammollo dalla notte prima.
Il giorno dopo scolatela e sciacquatela sotto l’acqua corrente.
Mettetela a bollire per 20 minuti in pentola a pressione, in pentola normale, invece, serviranno due ore circa.

Nel mentre preparate le verdure che vi serviranno per insaporire la soia.
Pelate e lavate la patata e la carota. Tagliate entrambe a piccoli cubetti in modo che cuociano negli stessi tempi. Tritate la cipolla e il rosmarino. Mettete due cucchiai d’olio in una padella e aggiungete prima il rosmarino e fate andare per pochi minuti, quindi unite la cipolla e fate insaporire ancora per qualche minuto. Unite, poi, i cubetti di patate e di carote, mescolate, bagnate con del brodo (oppure con un poco di vino bianco), coprite e portate a cottura.

Quando la soia sarà cotta, scolatela e aggiungetela alle verdure. Unite una spolverata di zenzero (oppure potete utilizzare lo zenzero fresco e grattugiarne un piccolo pezzo), una foglia di alloro spezzata in due e bagnate con due cucchiai di salsa di soia. Lasciate cuocere per qualche minuto a fuoco dolce in modo da far amalgamare i sapori e far asciugare bene il fondo di cottura. Spegnete e, mediante il frullatore ad immersione, riducete il tutto in una morbida crema.
Preparate ora le foglie di radicchio.
Riempite una pentola d’’acqua alla quale aggiungerete un poco di aceto (questo servirà a ravvivare il color viola del radicchio). Quando l’acqua bolle, tuffate per pochi secondi, una per volta, le foglie di radicchio. Scolate bene e disponetele su un piatto ben allargate.
Preparate la riduzione mettendo in un pentolino il miele, l’aceto balsamico e gli aromi.Fate cuocere dolcemente fino a che l’aceto non si sarà ridotto della metà.
Ponete un cucchiaio di ripieno su ciascuna foglia di radicchio. Richiudete a fagotto e disponete via via gli involtini pronti all’interno di una pirofila. I

Irrorare gli involtini con un filo d’olio e mettete in forno già caldo per qualche minuto, giusto il tempo per scaldare il tutto.
Servite gli involtini di radicchio ben caldi accompagnando con la riduzione di aceto balsamico.

Consigli.

Per evitare di seccare le foglie di radicchio durante la permanenza in forno, coprite la teglia con un coperchio o con un foglio di alluminio. In questo modo il vapore che si creerà all’interno manterrà morbide le foglie.

Involtini di radicchio con soia

Spolverizzate gli involtini di radicchio con pangrattato tostato

Variante vegetariana.

Se volete un ripieno che dopo la cottura abbia una consistenza più soda, potete aggiungere un uovo.


About the Author:

Leave A Comment