Involtini con grano saraceno


Involtini con grano saraceno. Il grano saraceno, nonostante il nome possa trarre in inganno, non è un cereale ma appartiene alla famiglia delle poligonacee.
E’ originario dell’America meridionale e il suo utilizzo nel tempo si è esteso nella zona siberiana fino ad arrivare in terra italiana. In particolare l’uso della farina di grano saraceno è ampiamente diffuso in Valtellina dove si preparano i Pizzoccheri, un tipo di pasta molto simile a delle tagliatelle caratterizzate, appunto, dalla colorazione scura impartita dalla presenza nell’impasto di due terzi di farina di grano saraceno.
La farina scura di grano saraceno è usata anche per la preparazione della tradizionale polenta taragna.
Involtini con grano saraceno

Involtini con grano saraceno preparati con foglie di bietole e insaporiti con erbe aromatiche

Ma il grano saraceno non si utilizza solo sotto forma di farina, bensi possono essere utilizzati anche i suoi chicchi interi che, dopo una cottura di circa 15-20 minuti, si prestano benissimo per la preparazione di insalate, minestre, oppure sono ideali anche per la preparazione di sformati, torte salate e ripieni. Per presentarvi questo prodotto oggi vi propongo degli involtini fatti con foglie di bietole con ripieno a base di grano saraceno. La ricetta è tratta dal numero speciale “Sale&Pepe Veg”.

Ingredienti per gli involtini con grano saraceno.

Dosi per quattro porzioni:
  • 12 foglie di bietole;
  • 150 grammi di grano saraceno;
  • una piccola cipolla;
  • erbe aromatiche miste (maggiorana, rosmarino, salvia, origano);
  • 3 cucchiai di gomasio;
  • un uovo intero;
  • uno spicchio d’aglio;
  • olio;
  • sale, pepe.

Preparazione degli involtini di grano saraceno.

Lavate il grano saraceno sotto l’acqua corrente. Quindi sgocciolate e fatelo tostare in una pentola per pochi minuti. Aggiungete un quantitativo d’acqua pari al doppio del suo volume (una tazza e mezzo circa), salate e fate cuocere a fuoco dolce e coperto per circa 20-25 minuti, fino a quando tutto il liquido sarà stato assorbito.
Nel frattempo tritate la cipolla e fatela dorare in un cucchiaio d’olio, quando sarà ben appassita aggiungete il grano saraceno cotto, il trito di erbe aromatiche e due cucchiaini di gomasio. Fate insaporire il tutto per pochi minuti, quindi spegnete e lasciate raffreddare. Nel mentre preparate le foglie di bietole che vi serviranno per completare gli involtini.
Preparazione delle bietole.
Lavate le bietole e dividete il gambo dalle foglie.
Portate all’ebollizione dell’acqua, tuffatevi dentro prima i gambi delle bietole e lasciateli cuocere per 5-6 minuti, quindi scolateli e teneteli da parte.
Sbollentate ora le foglie delle bietole e lasciate cuocere non oltre un minuto. Raccoglietele delicamente e ponetele su un piano ben aperte.
Prendete un cucchiaio circa di grano saraceno e ponetelo al centro della foglia di bietola. Arrotolate su se stessa e ripiegate sotto i bordi.
In una padella preparate un trito di aglio, aggiungete un cucchiaio d’olio e fatevi rosolare gli involtini con i gambi delle bietole che avete sbollentato in precedenza. Proseguite la cottura per una decina di minuti, quindi spolverizzate con un cucchiaino di gomasio e una spolverata di grana.
Servite gli involtini di grano saraceno ben caldi.

Involtini con grano saraceno, ricetta

Farcite gli involtini con grano saraceno con croccanti semi di sesamo e salsa agrodolce all’aceto balsamico.

 


About the Author:

Leave A Comment