Corona di riso con zucchine


Corona di riso con zucchine è un primo piatto semplice da preparare e di bell’aspetto. Si parte da un buon risotto da disporre all’interno di uno stampo a ciambella rivestito da fette di zucchine. Dopo la cottura si sforma, si porta in tavola e si serve a fette come se fosse una ciambella.

Corona di riso con zucchine

Corona di riso con zucchine

Per ottenere un buon risultato è importante usare il riso adatto che mantenga la giusta cottura (a fondo pagina troverete qualche consigli sui vari tipi di riso), usare delle buone zucchine di stagione e preparare un brodo vegetale saporito.  Vediamo ora gli ingredienti che ci servono per preparare la corona di riso con zucchine.

Ingredienti per la corona di riso con zucchine.

Dosi per quattro persone:

  • 650 grammi di zucchine;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 300 grammi di riso (Arborio o Carnaroli);
  • 30 grammi di parmigiano;
  • mezza cipolla;
  • noce moscata;
  • un ciuffo di prezzemolo;
  • 800 ml circa di brodo vegetale;
  • 100 ml di vino bianco;
  • 3 cucchiai d’olio;
  • 30 grammi di burro.

Preparazione della corona di riso con zucchine

Lavate e spuntate le zucchine, tagliatene metà a fettine sottilissime nel senso della lunghezza e tenetele da parte, le restanti tagliatele a dadini e fatele cuocere per circa 10 minuti in una casseruola con l’olio e gli spicchi d’aglio tritati. Regolate di sale e cospargete con le foglioline di prezzemolo affettate sottilmente.
Preparate il riso procedendo come per un classico risotto. Fate insaporire per pochi minuti la cipolla con un cucchiaio d’olio. Subito dopo fatevi tostare il riso, sfumate con il vino e portate il riso a cottura aggiungendo poco per volta il brodo caldo, unitevi anche due cucchiai delle zucchine a dadini.
Spegnete dopo circa 15 minuti quando il riso sarà ancora un po’ al dente (ma non troppo,dovrà comunque essere entrato in cottura). Aggiungete il parmigiano, la noce moscata e una noce di burro. Mescolate e aggiungete le restanti zucchine cotte in precedenza.

Cottura.

Imburrate uno stampo ad anello e rivestitelo con le fette di zucchine che avete tenuto da parte sovrapponendole un poco tra di loro.
Riempite lo stampo con il riso e livellate bene con il dorso di un cucchiaio.
Coprite con un foglio di alluminio e mettete in forno già caldo a 200°C per circa 15 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire un poco prima di capovolgere la corona di riso su un piatto da portata.

Il riso e le sue varietà.

La pianta del riso si chiama Oryza Sativa ed è originaria dell’Asia Orientale. La sua coltivazione in queste terre inizia in tempi remoti come testimoniano dei documenti cinesi risalenti al 2700 a.C. Dall’Oryza Sativa si sono sviluppate numerose specie, tra cui più le rilevanti sono le varietà Indica (coltivata soprattutto nelle zone a clima tropicale), Japonica ( tipica delle zone temperate) e Javanica (coltivata soprattutto nell’Indonesia).

La specie Japonica e Indica sono quelle maggiormente coltivate e si differenziano per la forma e per la composizione esterna del chicco. Nella specie Indica il chicco ha una forma allungata ed un involucro esterno vetroso che non consente il rilascio di amido durante la cottura e i granelli i rimangono ben separati tra di loro (riso Patna e Basmati). La specie Japonica, quella maggiormente coltivata in Italia, ha chicchi tondeggianti e con un involucro esterno più proteico che consente la liberazione di amido durante la cottura e i chicchi tendono ad incollarsi tra di loro.

Le varietà di riso in Italia.

In Italia il riso viene classificato in base alle dimensioni del chicco e alla quantità di amido presente. Vengono individuati quattro gruppi di riso ciascuno dei quali si presta a determinate preparazioni e cotture.

Riso Originario o comune: ha un chicco piccolo e tempi di cottura brevi compresi tra i 10 e i 12 minuti. La notevole quantità di amido che rilascia durante la cottura lo rende adatto per la preparazioni di piatti brodosi come minestre e risotti con pesce e verdure. Trova impiego anche in pasticceria per la preparazione di torte o budini. Appartengono a questo gruppo il riso: Balilla, Raffaello, Pierrot, Auro, Elio.

Riso Semifino: ha un chicco leggermente più grosso rispetto all’originario e risulta più resistente alla cottura che avviene in 13-15 minuti. Si presta bene alle doppie cotture in forno. I semifini più noti sono: Rosa marchetti (particolarmente adatto alla cottura in forno con chicchi poveri di amido , che rimangono ben sgranati), Maratelli, Vialone nano, Padano e Romeo.

Riso Fino: ha chicchi lunghi con una struttura vitrea e cuoce in 15- 16 minuti. Tra le varietà più diffuse si ricorda la varietà Roma, Sant’Andrea (ideali per i riso al sugo, bollito e da contorno), Ringo (adatto alle preparazioni cotte al forno), Ribe (adatto per la preparazione di riso bollito e il riso pilaf).

Riso superfino: è quello che possiede i chicchi più grossi ed ha i tempi di cottura più lunghi ( tra i 18 e 20 minuti). I più rinomati sono: il Carnaroli, l’Arborio e il Baldo. L’Arborio risulta particolarmente adatto alle preparazioni di tutti i risi asciutti; il Baldo è la varietà più versatile e si presta a tutte le preparazioni; il Carnaroli presenta un basso grado di collosità e un’elevata resistenza alla cottura, il che lo rende particolarmente adatto, per la preparazione del pilaf.

Corona di riso con zucchine, primo piatto

Corona di riso con zucchine tagliato a fette


By | 2017-04-27T18:36:51+00:00 ottobre 20th, 2011|Categories: Primi piatti, Riso|Tags: , , , , , |5 Comments

About the Author:

5 Comments

  1. Babbi 21 ottobre 2011 at 9:55 am - Reply

    Molto invitante…..di sicuro da provare:-)

  2. Emanuela - Pane, burro e alici 22 ottobre 2011 at 7:38 am - Reply

    Si in effetti si trovano ancora delle buone zucchine…perchè non approfittarne? La tua ricetta è molto bella, gustosa e di sicuro effetto!
    Un bacione! ciao

  3. Lola 11 novembre 2011 at 8:08 am - Reply

    Gnam!!! Bellissima ricetta, e dev’essere pure buonissima!!! Proverò a farla sicuramente 🙂

  4. Daisyss-Sara 21 ottobre 2012 at 11:50 pm - Reply

    Bellissima ricetta! Non so se leggi, ma dici che facendolo senza stampo a ciambella devo fare qualche accorgimento? Grazie 🙂

    • Cristina Tiddia 23 ottobre 2012 at 5:06 pm - Reply

      Ciao Sara
      devi solo tener conto che devi riempire tutto lo stampo. Se per esempio usi uno stampo da 24 cm di diametro queste dosi possono andar bene. Potresti aumentare un po la dose di riso. Magari io proverei con 400 grammi di riso e 500 grammi di zucchine… Dipende dalle dimensioni dello stampo che scegli.Ti consiglio di provare le stesse dosi della ricetta su uno stampo da plum cake. Prova a dare uno sguardo a questa ricetta
      http://www.mycookingidea.com/2012/07/sformato-di-riso-e-zucchine.html Potrebbe esserti d’aiuto sui rapporti tra stampo e quantità di composto.

Leave A Comment